a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa cum sociis Theme natoque.

Latest Posts

1-677-124-44227
184 Main Collins Street West Victoria 807
info@yoursite.com

Caso, borgo immerso nel verde della Valnerina, è raggiungibile da Sant’Anatolia di Narco, tramite una strada di montagna che si staglia tra ripidi tornanti e una visuale mozzafiato. Il borgo di Caso sorge sulle pendici del monte Coscerno a 730m s.l.m.
Il castello di Caso risale all’epoca dei Longobardi, già feudo imperiale del duca di Spoleto Konrad Von Urslingen, nel 1241 il castrum di Caso entra a far parte dei possedimenti della Chiesa donato, insieme ad altri territori, da Federico II.
Frazione del comune di Sant’Anatolia di Narco, sorge alla confluenza di percorsi montani che collegavano Scheggino e Sant’Anatolia di Narco con Monteleone di Spoleto. Dalla tipica forma di castello di pendio, il borgo è oggi composto da due nuclei: il primo, conserva ancora una parte delle mura di cinta, una delle porte di accesso ed altri elementi tipicamente medievali, come archi, sottopassi e portali in pietra. L‘altro nucleo, cresciuto fuori le mura attorno alla Chiesa di Santa Maria, è costituito da edifici prevalentemente destinati ad uso agricolo.
Caso è inserito in un grandioso ambiente geo-naturalistico, ha di fronte il Monte Civitella con le precipiti e orride balze rocciose delle Muraglie incombenti sulla Valcasana: questo terreno di fondovalle, che prende il nome dall’insediamento di Caso, dominandone la parte mediana, è chiamato Piano delle Melette, o anche Lago d’Erba per la sua estensione di circa 17 ettari.

Contatti